BIOGEOGRAFIA, DARWINISMO E DISCENDENZA COMUNE


Nunzio Nobile Migliore

Secondo i darwinisti la distribuzione geografica delle specie animali confermerebbe la teoria darwiniana della discendenza comune perchè esisterebbe una congruenza tra la distribuzione delle specie e la geografia dei continenti. Vale a dire che esistono specie ,per esempio in Africa ma non in America. In realtà non sempre è cosi , anzi spesso non è cosi’. Per esempio le scimmie catarrine sono presenti in Africa e in America meridionale. I reperti fossili dimostrano che le scimmie catarrine hanno vissuto in America da circa 30 milioni di anni. Ma l’America si è separata dall’africa circa 120 milioni di anni fa e l’America è isolata dall’oceano atlantico dall’africa da circa 80 milioni di anni. Ammesso che le scimmie sono discese da un antenato comune come hanno fatto le scimmie dell’africa ad arrivare in America, dato che in America esse ci sono da soli 30 milioni di anni?

E’ un rebus che anche gli evoluzionisti si pongono. Si pensa che una coppia di scimmie o una scimmia gravida hanno attraversato l’oceano attraverso una specie di zattere fatte da tronchi d’albero o altre aggeggi simili, ma la distanza che avrebbero dovuto percorrere era molto alta: tra le coste dell’africa e quelle dell’America c’è una distanza di 2500 chilometri: come hanno fatto a percorrerla, è assolutamente improbabile che sia avvenuto tenuto conto che gli organismi dei mammiferi richiedono molto cibo ed acqua
dolce per sopravvivere, essendo organismi ad alto metabolismo. Primatologhi eminenti si sono chiesti come è possibile che queste scimmie abbiano raggiunto l’America dall’Africa. Ma siccome sono legati alla teoria della discendenza comune di tipo evoluzionistico affermano che dato il lungo tempo a disposizione l’improbabile si è verificato. Ma non è questo un modo
scientifico di ragionare. Ci sono anche però altri piccoli primati africani che non hanno mai colonizzato l’America. E dire che per questi esseri più piccoli sarebbe stato più facile viaggiare in tronchi d’albero ma non l’hanno fatto. Anche questo fatto viene considerato casuale dai darwinisti. Ma ci sono tanti altri casi .ci sono, per esempio lucertole e roditori in sud America, l’arrivo di api, lemuri e altri mammiferi in Madagascar, fossili di elefanti su molte isole, comparsa di rane d’acqua dolce in numerose isole isolate oceaniche. E tanti altri esempi. Perchè ci sono iguane nelle isole Fiyi mentre i loro parenti stretti sono nel nuovo mondo? Cosi’ i darwinisti sono costretti ad supporre che è accaduto l’improbabile pur di non abbandonare la teoria della discendenza comune. Ma ripeto, questa non è buona scienza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...