Il CICAP e lo strabismo ideologico


INVOLUZIONE2

Da svariati anni il CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale) continua a pubblicare articoli su articoli contro il movimento Intelligent Design e il creazionismo. Questo potrebbe sembrare un po’ strano a prima vista, sembrerebbe quasi che la concezione di una natura avente una causa intelligente sia quello che essi temono di più e quindi il loro vero bersaglio, e il “paranormale” sia solo un falso bersaglio di copertura…

Gli articoli critici suddetti contengono un mucchio di polemiche sterili e inconsistenti, neanche troppo originali, visto che sono state ripetute ad nauseam da tutti gli evoluzionisti del mondo. Scrivono: l’ID è una pseudo-scienza messa in piedi per motivi politico-religiosi; è stato inventato per instaurare una teocrazia negli USA (viene un po’ da ridere); il giudice Jones in un processo intentato contro l’ID dagli evoluzionisti americani ha sentenziato che l’ID va bandito (le vere teorie scientifiche non hanno bisogno di tribunali per difendersi, l’evoluzionismo — che non lo è — sí); l’ID è un “argomento di incredulità” (quando invece esso è la deduzione della miglior spiegazione possibile); l’ID non è “popperianamente falsificabile” (quando invece lo è, basta che gli evoluzionisti mostrino un caso di vera organizzazione generato per selezione naturale, cosa da loro mai fatta); “la teoria che il Creatore sia intervenuto qua e la per formare una alla volta tutte le specie viventi non è plausibile” (ma nessun sostenitore dell’ID e persino nessun creazionista ha mai detto questo!); ci sono molti più scienziati evoluzionisti che creazionisti (nei confronti della verità questo conta zero ed è comunque una situazione de facto che vale solo oggi, ieri la situazione era ben diversa); “il supporto all’evoluzione è molto diffuso anche nel mondo cattolico” (di nuovo, nei confronti della verità questo vale nulla, in ogni religione potendoci essere molte persone che non comprendono la loro propria dottrina), etc.

In uno di questi articoli c’è anche un buffo errore numerico (ripetuto due volte): “l’informazione complessa specificata (CSI) è tutto ciò che ha meno di una possibilità su 10150 di comparire per caso”. Qualche lettore che capita per la prima volta su questi argomenti potrebbe veramente pensare che la probabilità in questione è una su diecimilacentocinquanta. Peccato che ci sia un errore di “soli” 146 ordini di grandezza! il vero valore essendo di 1 su 10 elevato alla 150esima potenza. Certo — diranno — è solo un errore tipografico, ma visto che loro accusano noi di non essere scientifici, ci chiediamo quanto lo siano loro se non correggono un errore nei numeri così madornale.

Sarebbe una perdita di tempo continuare ad esaminare oltre nei dettagli le loro critiche, perché in ogni caso quello che non viene mai affrontato è il nocciolo vero del problema, che in se è semplice: l’inferenza di disegno in generale non è fatta solo oggi dai sostenitori dell’ID, bensì da sempre da una serie di altri specialisti che la usano quotidianamente nel loro mestiere, nella scienza forense, nell’archeologia, nella crittografia, nella statistica, nel campo dell’intelligenza artificiale, in radioastronomia nella ricerca di segnali provenienti da extraterrestri, etc. Diremo di più, l’inferenza di disegno da che mondo è mondo è fatta anche dalle persone comuni nella vita ordinaria. Quando per esempio, due persone, camminando su una spiaggia, vedono un castello di sabbia, una non dice all’altra “una pseudo-scienza mi suggerirebbe che forse quello potrebbe essere un castello di sabbia”, dice semplicemente “guarda la’ che bel castello di sabbia hanno fatto!”. Per quale motivo essi razionalmente identificano la costruzione e non la confondono con un qualsiasi cumulo prodotto dalle forze naturali? Evidentemente perché la costruzione mostra chiaramente i segni di un costruttore intelligente, che riesce a fare quello che la natura non può fare da sola. Analogamente, quando in biologia si scoprono innumerevoli sistemi che mostrano molti segni distintivi che solo sofisticati sistemi cibernetici hanno, ad una qualsiasi persona sana di mente l’inferenza di disegno dovrebbe essere la miglior spiegazione scientifica. Per addirittura degli “investigatori dell’occulto” e degli “indagatori di misteri” come quelli del CICAP (che tengono corsi regolari per insegnare agli altri come diventarlo) non dovrebbe essere cosi difficile riconoscere segni cosi palesi e cosi poco occulti e misteriosi, sia sulla spiaggia che negli organismi.

Ma il motivo che ci spinge a rispondere brevemente al CICAP dopo anni di attacchi contro di noi è anche un altro. Per una stranissima incoerenza, il CICAP che è cosi severo ed indagatore con l’ID non lo è altrettanto, anzi non lo è affatto, con il Darwinismo. Per loro il Darwinismo è pura scienza distillata. Due pesi e due misure. Con un madornale strabismo essi sbagliano mira e invece di colpire un caso gigantesco di vero paranormale sotto gli occhi di tutti (l’evoluzionismo) colpiscono l’ID che non ha niente di paranormale perchè è la cosa più normale del mondo. Infatti un fenomeno paranormale secondo loro va contro le leggi naturali. Ma cosa c’e’ di più contrario alle leggi naturali dell’evoluzionismo? Il secondo principio della termodinamica dice che tutti i sistemi inesorabilmente degradano, vanno spontaneamente verso il disordine (aumenta l’entropia). L’evoluzionismo afferma invece che tutti, nessuno escluso, i sistemi biologici sono sorti e sono andati sempre più organizzandosi in modo del tutto spontaneo. Afferma che un ameba, a forza di variazioni casuali e selezione naturale, è infine diventato un uomo. Afferma che i sistemi più complessi e organizzati dell’universo si sono creati da soli per caso. C’è qualcosa di più paranormale di questo? I fenomeni dell’evoluzionismo, se un mago potessi ricrearli sul palcoscenico, gli assicurerebbero un successone nei teatri di tutto il mondo e lo farebbero diventere più famoso di Houdini!

Non pensiamo che sia necessario per noi (e per i lettori che ci seguono da anni) iscriversi ai corsi per “indagatori di misteri” del CICAP per dubitare che la mira strabica dei suoi indagatori sia dovuta ad un mero problema oculistico. Non sarà piuttosto dovuto — il loro odio per l’ID ed il loro amore per Darwin — ad un ben preciso orientamento ideologico, visto che l’evoluzionismo è nato espressamente per negare la trascendenza e dare ai materialisti l’illusione di una spiegazione atea del mondo, questa si, a ben vedere, veramente misteriosa e paranormale?

Redazione

http://progettocosmo.altervista.org/index.php?option=content&task=view&id=162

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...