GLOBULI ROSSI ED EMOGLOBINA/2°parte


SANGUE

Come gia’ dissi nella prima parte del mio scritto i globuli rossi sono il contenitore di una molecola altamente specifica per la captazione dell’ossigeno, l’emoglobina. L’emoglobina a sua volta è formata dall’eme ,parte non proteica e dalla globina ,la parte proteica. Consideriamo per ora solo l’eme; essa è la molecola contenente un atomo di ferro legato a 4 atomi di azoto ;si chiama anche protoporfirina IX ,ha una forte affinità per l’ossigeno ed è il prodotto finale di una serie di reazioni chimiche .Si parte dall’aminoacido glicina che si combina col succinil coenzima A formando ac.deltaaminolevolunico ;questa reazione è catalizzata da un enzima molto importante chiamato ALA sintetasi ed è un enzima che è sensibile ad un feedback positivo e negativo nel senso che diminuisce la sua attività quando c’è troppo eme in giro per la cellula e aumenta la sua attività se c’è un eccesso di ferro nella cellula .Questo enzima sembra’ intelligente ‘nel senso che si modifica e cambia la sua attività a seconda della necessità della cellula. In realtà credo che non è lui ad essere intelligente ma Colui che l’ha creato in questo modo. .

Poi si ha una serie di altri sette enzimi , che attraverso composti intermedi arrivano alla formazione della protoporfirina IX. Questi enzimi sono molto conservati tra le varie specie e questo indica che sono essenziali per la vita. In mancanza di uno solodi essi si accumulano i prodotti intermedi a monte che sono tossici e portano alle cosi dette porfirie ereditarie con sintomi molto gravi cutanei, nervosi e addominali oltre che ad anemia eritroblastica. Parrebbe un gioco da ragazzi fare otto passaggi intermedi tra sostanze chimiche ma non è cosi: senza gli enzimi questi passaggi intermedi non possono avvenire o comunque avvengono in periodi lunghissimi incompatibili con la vita. Gli enzimi sono però proteine e funzionano solo se hanno la giusta sequenza aminoacidica. E’ estremamente difficile ,praticamente impossibile che possa sorgere un solo enzima attraverso mutazioni casuali del DNA. In questo caso per creare l’eme ce ne vogliono ben otto. Senza di essi l’eme non si può creare. L’eme è una molecola di grande importanza ed è presente nell’emoglobina ,nella mioglobina dei muscoli e nei citocromi trasportatori di ossigeno. Ma non è finita qui ;infatti i globuli rossi hanno una vita di 120 giorni dopo invecchiano, si deteriorano e vengono distrutti da speciali cellule che fanno parte del sistema reticolo-endoteliale presente nella milza e nel fegato ;la componente globinica viene degradata ad aminoacidi e l’eme non può sopravvivere integro ed isolato dalla globina perchè per la sua affinità per l’ossigeno è molto tossico per le cellule. Allora è presente un altro enzima che lo degrada a biliverdina ed infine un altro enzima lo degrada a bilirubina ,il pigmento biliare del fegato che viene eliminato attraverso la bile nell’intestino. Nel prossimo scritto parlerò della parte proteica dell’emoglobina, la globina.

N. Nobile Migliore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...