GLOBULI ROSSI ED EMOGLOBINA -1


N. Nobile Migliore

1°parte

I globuli rossi sono delle cellule fondamentali per la vita nei vertebrati senza di essi non ci può essere vita perchè veicolano l’emoglobina la molecola che capta l’ossigeno dai polmoni e lo trasporta a tutte le cellule dell’organismo attraverso il circolo sanguigno. Senza ossigeno non ci può essere vita complessa e quindi la vita è legata strettamente a queste cellule del sangue. Ma come si formano e qual’è la loro struttura?

Tutto inizia a livello renale dove la carenza di ossigeno stimola un sensore che è in altri termini un recettore di membrana sensibile alla carenza di ossigeno: Il recettore ,in caso di ipossia lancia segnali alla cellula renale inducendola a secernere l’eritropoietina, un polipeptide che viene messo in circolo ,arriva al midollo osseo dove trova le cellule emopoietiche e in particolare gli eritroblasti immaturi che sono destinati a produrre i globuli rossi. Ciò induce l’eritroblasto a dividersi e a produrre in grandi quantità la molecola fondamentale del globulo rosso, l’emoglobina. L’eritroblasto ,dividendosi si trasforma progressivamente ,perde il nucleo e gli altri organelli tipici della cellula e produce sempre di più l’emoglobina diventando eritrocita maturo che passa in circolo. ‘eritrocita maturo è una cellula che contiene al suo interno per il 70% solo emoglobina ,ha forma biconcava e ciò allo scopo di ampliare la sua superficie aumentando cosi di molto il suo contatto con l’ossigeno che ha cosi maggiori possibilità di legarsi all’emoglobina. Per assumere questa forma il globulo rosso possiede nella sua membrana altre proteine che si legano ai microfilamenti fissando l’emoglobina ad essi ;ci sono altre proteine di membrana che rendono flessibile la membrana in modo che possa deformarsi per passare nei capillari più piccoli e stretti. Tutto questo processo è una meraviglia di programmazione e di irriducibile complessità. Il globulo rosso è proprio programmato per fare l’unico compito che gli è affidato, trasportare l’ossigeno. La prossima volta descriveremo la molecola del trasporto dell’ossigeno: l’emoglobina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...