LO SPERMATOZOO: CELLULA ALTAMENTE PROGETTATA


di N. Nobile Migliore 
Lo spermatozoo è una cellula altamente modificata per un solo scopo che è quello di viaggiare attraverso le vie genitali femminili ,incontrare l’ovocellula femminile ,penetrarvi e fecondarla unendo i suoi cromosomi con quelli femminili. Per fare questo ha subito già nei tubuli seminiferi dei testicoli delle modificazioni della sua struttura altamente integrate per cui mancando una sola di queste tutta la struttura non può funzionare. Anzitutto è formato da una testa e da una coda. La testa è formata quasi completamente dal nucleo che contiene i cromosomi dimezzati dal meccanismo meiotico; attorno al nucleo esiste un citoplasma estremamente ridotto e attorno a tre quarti del nucleo esiste un’
altra struttura chiamata acrosoma che è un lisosoma modificato contenente degli enzimi idrolitici e proteolitici. Una volta che lo spermatozoo è giunto nell’epididimo gli viene aggiunta la coda che contiene un vero e proprio flagello simile a quello dei batteri formato dalle proteine motrici ,da un vero e proprio motore circondato da una serie di mitocondri che danno energia e gli enzimi necessari ,alla sintesi e alla degradazione dell’atp come l’atp sintetasi e l’atpasi, già altre volte descritte da me in questo
sito. Gli spermatozoi in questo modo diventano mobili e una volta eiaculati in vagina nell’atto sessuale incominciano il loro viaggio lungo le vie genitali femminili ,collo dell’utero ,utero e infine le tube di falloppio dove incontreranno l’uovo femminile. Il viaggio è molto difficoltoso e dei milioni di spermatozoi eiaculati solo 10 su novanta riusciranno a raggiunger le tube e di tutti solo uno riuscirà a raggiungere l’ovulo femminile e non necessariamente il migliore e più forte ma solo il più “fortunato” che si è trovato al posto giusto e al momento giusto. In tutto questo aspro percorso gli spermatozoi sono aiutati dalle contrazioni uterine e delle tube e anche
da particolari sostanze emesse dall’ovocellula femminile che determinano una azione chemiotattica nei confronti degli spermatozoi ed anche una azione di incremento della motilità degli spermatozoi che diventa iper-veloce e cambiadirezione passando da motilità lineare a iper-motilità a zig-zag in modo che la probabilità di raggiungere l’uovo aumenta notevolmente. Inoltre l’uovo femminile invia altre proteine e s forma una cascata di reazioni enzimatiche
che determinano la cosiddetta capacità degli spermatozoi, cioè
l’acrosoma si modifica profondamente ,diventa più fluido e diventa capace dirilasciare gli enzimi proteolitici ed idrolitici che creano una distruzione in una zona del setto pellucido dell’uovo femminile che è una membrana spessa che protegge l’uovo. Attraverso il varco formato nel setto pellucido passa lo spermatozoo che entra dentro la cellula uovo femminile molto più grande di lui e li dentro inizia il processo di fecondazione cioè l’unione dei gameti maschili con quelli femminile. Quest’ultimo processo è molto complesso e richiede la fusione dei cromosomi maschili con quelli femminili e per far questo vengono innescate ancora una volta delle vere e proprie cascate enzimatiche molto complesse. Come si può constare tutti questi
processi che ho appena descritto sono altamente integrati e
irriducibilmente complessi e ancora una volta mettono in grave crisi il paradigma darwiniano. Infatti per esempio se non ci fosse la coda mobile gli spermatozoi non potrebbero muoversi, se non ci fosse l’acrosoma non ci potrebbero essere gli enzimi litici che fanno passare lo spermatozoo dentro l’uovo cellula. Se non ci fossero gli enzimi che fluidificano le membrane non ci potrebbe essere la fusione delle membrane e la fuoruscita degli enzimi litici. Se non ci fosse la cascata enzimatica della fusione di gameti non potrebbe avvenire la fecondazione ,se non ci fossero i segnali chimici peptidici da parte dell’ovulo femminile gli spermatozoi non otterrebbero
trovare l’ovulo femminile ecc. ecc. Tutta questa struttura integrata deve essere sorta tutta in una volta per un atto creativo di
una Intelligenza. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...