VECCHIE INTERPRETAZIONI PASSATE COME CERTEZZE


Tra i tanti articoli, notizie e altro che in questi giorni sono stati divulgati dal portale dell’evoluzione di Telmo Pievani vi è questo articolo segnalatomi da alcuni lettori del comitato antievoluzionista: http://www.pikaia.eu/EasyNe2/Notizie/Quando_i_mitocondri_avevano_la_coda.aspx.

Quando nel pezzo si riferiscono al Midichloria mitochondrii intendono il batterio flagellato parassita dei mitocondri “ospite” negli ovociti delle zecche identificato nel 2004 come IricES1.

Riporto la risposta di un ricercatore che non vuole sia fatto il suo nome a causa di problemi che avrebbe sul posto di lavoro:

…l’idea che i mitocondri siano dei batteri in simbiosi con le cellule eucariote e’ antica e tutta da dimostrare. Ci sono indizi, come al solito che puntano in questa direzione, ma che possono essere letti in altre chiavi. Questo batteri per la loro specifica azione di simbionti e fagocitatori dei mitocondri, si prestano bene a essere identificati come discendenti del progenitore che origino’ i mitocondri.  Nella sostanza si parla, come sempre, di interpretazioni fatte passare come certezze.

Si badi bene, ad oggi sono le interpretazione dei  dati a sostenere l’ipotesi neodarwiniana non prove oggettive.

F.F.

2 pensieri su “VECCHIE INTERPRETAZIONI PASSATE COME CERTEZZE

  1. E’ vero! I dati provano senza ombra di dubbio che Adamo ed Eva sono esistiti e che i dinosauri sono ancora tra noi…grazie a Dio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...